TRANSLATE

CLICCA E SCOPRI DI PIU'

domenica 25 marzo 2018

150 anni dopo-Il Ritorno della Magenta. Una missione italiana.

150 anni dopo

Il Ritorno della Magenta.

Una missione italiana.

(e Eoliana)

 

 
28 MARZO 1868-28 MARZO 2018: A 150 anni dall'avvincente e drammatico viaggio diplomatico e scientifico intorno al mondo della Pirocorvetta Magenta per conto del Regno d'Italia. Tra i 297 uomini dell'equipaggio, 11 nostri eoliani. CONFERENZA al Centro Studi Eoliano. Interverranno: lo storico eoliano Giuseppe La Greca, l'Ammiraglio eoliano Antonino Natoli ed il Vice Sindaco eoliano Avv.Gaetano Orto.

La Magenta: Tre alberi a vele quadre per poter navigare in condizioni di vento favorevole, scafo in legno con lastre di rame per sostenere una macchina a vapore Penn & Sons alimentata da due caldaie per sostenere una potenza di 1900 CV con un'elica, per navigare agevolmente a vela il fumaiolo era telescopico, e per offrire minor resistenza all’acqua l'elica poteva essere alzata e collocata in un pozzetto.

Il 2 febbraio 1866, al comando del capitano di vascello Vittorio Arminjon la nave partì con 297 uomini tra cui 11 Eoliani, per intraprendere un viaggio importantissimo, il Giro del Mondo per far risaltare l’immagine internazionale dell’Italia, stabilire relazioni diplomatiche con l'Estremo Oriente e svolgere studi scientifici e naturalistici infatti a bordo vi erano il senatore Filippo De Filippi famoso zoologo e il naturalista Enrico Hillyer Giglioli.
Il 28 marzo 1868 il Magenta rientrò in Italia.

Giuseppe La Greca famoso storico Eoliano, all’evento sopra citato, Vi racconterà le vicende accadute alla nave e all’equipaggio prima, durante e dopo lo storico viaggio della prima nave da guerra italiana a compiere il giro del mondo.





 
Ti è piaciuto questo Post? Non esitare a condivide e a mettere Mi Piace sulla pagina Facebook di “Blog 7 isole – Eolie” per non perderti i futuri Post!

1 commento:

  1. Grazie mille Blog 7 Isole! E' un evento molto interessante e bello!

    RispondiElimina

Lascia un Tuo Commento. (non usate turpiloquio)