TRANSLATE

CLICCA E SCOPRI DI PIU'

domenica 12 febbraio 2017

DARWIN DAY A LIPARI - Auguri Charles!



Immaginate di avere un invito di compleanno e di entrare in una sala stupenda in stile etnico-tribale che, da un lato all’altro della sala ha affisso dei quadri ognuno dei quali raffigura varie culture mondiali fino ad arrivare a quella centrale in cui sono rappresentate le Isole Eolie, ovvero “un mondo a parte”.

Ed è proprio in questa strabiliante sala che è stata allestita la festa di compleanno per Charles Darwin! Ovvero l’edizione 2017 del Darwin Day a Lipari, organizzato dalla sempre dinamica ed attiva associazione naturalistica Nesos in collaborazione con l’Associazione Idee (che, tra le altre cose, ha allestito un buffet di prodotti fatti in casa tra pane, salse, salumi e formaggi gustosi e spettacolari!). La platea era gremita di persone entusiaste e vogliose di iniziare a celebrare Darwin!

Ha preso la parola la Dott.ssa Maria Clara Martinelli, archeologa che ha esposto una relazione suggestiva sul primo imperatore della Cina Qin Shi Huang e delle fasi agghiaccianti, affascinanti e misteriose della costruzione del suo sontuoso (a dir poco!) sepolcro ancora mai “scoperchiato” e che rivela dei segreti che ci hanno lasciato scioccati;


   












 ha proseguito il Dottor. Giuseppe La Greca, storico eoliano che ha raccontato il viaggio avvincente della pirocorvetta italiana Magenta che, tra il 1866 ed il 1868, compì un viaggio diplomatico e d'esplorazione intorno al mondo, un viaggio avvincente nel quale vengono scoperte nuove culture e popolazioni da cui vengono accolti con un calore umano incredibile. La Magenta affronterà con coraggio situazioni drammatiche (dal timone che si rompe, ai canali talmente stretti che la nave si stava per incagliare fino a una tragica epidemia di vaiolo che toglie la vita ad alcuni membri di quella squadra che era divenuta ormai una famiglia). Tornano tutti a casa arricchiti nel cuore e nella mente di conoscenze scientifiche e culturali sul mondo e sulla geografia del mondo che ancora sul nostro territorio erano sconosciute. Quando sbarcano in Italia, in pieno “italian style”, furono accolti con gelida indifferenza, ma oltre ciò la grande rivelazione del Dottor La Greca era che nella Magenta erano presenti nell’equipaggio 11 Eoliani! destando così lo stupore e la commozione della sala.
  
I festeggiamenti per Darwin hanno poi proseguito con una interessante relazione del

Dottor. Christian Del Bono, Presidente di Federalberghi Isole Eolie, che, assai emozionato ed entusiasta, ha portato all’attenzione della platea la storia di un immenso ed impareggiabile personaggio storico e scientifico  i cui scritti avevano non solo appassionato ma anche orientato Charles Darwin ed il suo lavoro di ricerca scientifica, ossia il naturalista, esploratore e botanico tedesco Alexander Von Humboldt, uomo dotato di una sensibilità sensoriale, scientifica ed intellettiva senza tempo né precedenti; il primo ad aver teorizzato che scienza e poesia possono entrare in simbiosi e che nel corso della sua vita e della sua attività scientifica ha fatto delle scoperte così eccezionali e fondamentali per il mondo che oggi conosciamo da essere ritenuto praticamente un guru per lo stesso Darwin e a cui hanno dedicato riserve, università, vari tipi di animali e perfino un asteroide!


Infine prende il microfono il nostro caro amico Dottor. Pietro Lo Cascio, naturalista (e grande attivista nella promozione delle bellezze naturalistiche eoliane) organizzatore di questa piccola festicciola con amici per Darwin. Il suo dessert prelibato era una torta uscita direttamente dal “bestiario medievale” nel quale sono custodite agghiaccianti creature forse reali o forse frutto dell’immaginazione popolare (il Medioevo era poi un periodo in cui le influenze e dominazioni religiose erano preminenti come il prezzemolo nei piatti!).


  











Sapevate che potevano esistere esseri come il Panozio, ossia una creatura del tutto umana se non fosse che possedeva due orecchie giganti con cui si proteggeva come se fosse una capanna? Oppure una creatura che ha l’intero viso sul torace? Beh io no! Ed è stato scioccante quanto esilarante poter scoprire che molte “bestie” (“si fa presto a dire MOSTRO” era il titolo della relazione di Pietro infatti!) che oggi conosciamo sono l’incrocio di altre bestie e la morale della favola è che non bisogna mai etichettare come mostruoso qualcosa che, seppur bizzarro, fa meravigliosamente parte della vita!

Dulcis in fundo la proiezione di un docufilm francese del 1996 di 52 minuti intitolato “Microcosmos" per la regia di Claude Nuridsany, Marie Pérennou che, girato in uno spettacolare “primissimo piano” sugli insetti e sul corso della loro vita giornaliera accompagnata da sinfonie incantevoli. il tutto a mostrare e dimostrare come la vita abbia una meravigliosa logica e che tutti noi facciamo parte di uno stesso essere ... sia esso Dio o Madre Natura!


Una serata entusiasmante che ha aperto ancora di più le porte della conoscenza e ricordandoci che la curiosità, la ricerca e la scoperta devono sempre alimentare il nostro cuore e la nostra immaginazione e che: “Chi osa sprecare un'ora di vita non ha ancora scoperto il valore della vita”. vi lascio indovinare chi ha enunciato questa frase!

Auguri Charles Darwin!! e grazie mille ancora alla Nesos, alla Associazione Idee e allo staff del “Gattopardo Park Hotel” per aver reso possibile anche qui come in tutto il mondo questa festa per Darwin!!

Un ringraziamento da me, Diego “Maystick” La Greca e da noi amici di Blog7isole

https://www.facebook.com/Cristian-Lay-Eolie-SB-162186300954929/?ref=page_internal

Ti è piaciuto questo Post? Non esitare a condivide e a mettere Mi Piace sulla pagina Facebook di “Blog 7 isole – Eolie” per non perderti i futuri Post!

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un Tuo Commento. (non usate turpiloquio)