TRANSLATE

CLICCA E SCOPRI DI PIU'

sabato 26 aprile 2014

Confino coatto a Lipari e liberazione d'Italia tra Fucilazioni e deportazioni.


Liberazione d’italia e confino coatto a Lipari
 
Ieri sera 25 Aprile, dalle 19:00, si è tenuto l’appuntamento: “Lipari : l’isola della bellezza colta” , organizzato (come ormai si sa) dal Centro Studi presso i propri locali.

In onore dell’Anniversario della Liberazione d’Italia dal regime fascista, si è discusso di due argomenti fondamentali : il primo è quello sul “confino coatto a Lipari “ ed il secondo sulle vicende sanguinarie e controverse che hanno preceduto e succeduto l’unità d’Italia del 1860.

La prima parte della serata, condotta dallo storico e scrittore Dottor. Giuseppe “Pino” La Greca, è stata dedicata al periodo del domicilio coatto a Lipari di alcuni dissidenti politici nel periodo storico che va dal 1870 al 1915.

La seconda parte della serata è stata condotta dai due ricercatori e scrittori Loreto Giovannone e  Miriam Compagnino, e basato sul loro libro :“Italiani,  Il Regno e La Repubblica”.
Le ricerche ad ampio raggio svolte presso gli archivi storici sia di Livorno sia di Torino, infatti, mostrano, dimostrano e ricordano le deportazioni, le fucilazioni ed i maltrattamenti attuati su uomini, donne e bambini che, sia per motivi socio-economici sia per motivi  socio-politici sono stati confinati in luoghi sia continentali sia insulari da tutte quelle potenti personalità politiche e sociali che hanno contribuito ad unificare l’Italia, per essere da un lato meglio controllabili e dall’altro sfruttabili nelle miniere per fini di incremento economico.
Sia il Dottor. La Greca prima (che da sempre è esperto ed appassionato delle vicende eoliane e da sempre riesce a tenere gremita qualsiasi platea), sia gli storici Giovannone e Compagnino dopo, hanno condotto appassionatamente le discussioni, riuscendo a sedurre e coinvolgere il pubblico tanto da tener attaccati gli occhi e le menti fisse alle diapositive nonostante i soventi rumori (non eccessivi)  della musica provenienti dal bar situato prima dei locali del Centro Studi.

Blog 7 Isole si congratula come sempre con il Centro Studi eoliano e con tutti coloro che collaborano con esso al fine di esporre e diffondere le proprie ricerche e la loro cultura a tutti coloro che amino scoprire le vicende storiche eoliane che hanno da sempre avuto delle ripercussioni considerevoli a livello internazionali.


















Blog 7 Isole. Per segnalazioni: blog7isole@yahoo.it -- Pagina Facebook "Blog 7 Isole (Eolie) - Mettete "Mi Piace" alla Pagina e Seguiteci.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un Tuo Commento. (non usate turpiloquio)