TRANSLATE

CLICCA E SCOPRI DI PIU'

giovedì 27 giugno 2013

Padri di Famiglia Abbandonati a se stessi.



Riflessioni di: D. Salmieri




Spesso in chimica, due materiali innocui, anzi molte volte separatamente utili, uniti insieme provocano qualcosa di dannoso, come fiamme o esplosioni.
In Italia questa reazione la sta creando, gli aiuti per il Lavoro Giovanile e la modifica dell’ART. 18.

Voglio che facciate un volo di fantasia, Immaginatevi d’essere un imprenditore, come oggi, c’è crisi, hai tre dipendenti, uno di 38 anni e due quarantenni padri di famiglia, nella tua impresa le entrate ci sono ma non abbastanza da poterti rilassare, le tasse, i contributi altissimi e gli stipendi, ti danno molti pensieri e poco sonno.

Arriva dallo stato un’opportunità per le imprese, la modifica dell’Articolo 18 che, ti dona la possibilità di licenziare anche senza valido motivo, per te è una grande occasione ma inutile, perché già tre operai sono il minimo per mandare avanti la tua impresa.
Comincia nelle poltrone dello Stato, la lotta per il Lavoro Giovanile, tutti in Italia lottano e fanno slogan per aiutare il lavoro giovanile, fino a quando escono proposte ed emendamenti da tutti i pori, “Assumi un giovane e pagherai meno contributi”, “aiuti alle Aziende che assumono giovani che hanno meno di 25 anni”.
Allorché Tu imprenditore che vuoi veder fiorire la tua impresa che fai? Licenzi il 38enne e i due padri di famiglia, la modifica dell’articolo 18 te lo consente, e assumi tre under 25, meno tasse e meno contributi, puoi dormire sogni tranquilli.
E i tre ex Operai?
- Regione Sicilia, Crocetta Stanzia 50Milioni di Euro per i cantieri scuola, unica clausola per i comuni, i cantieri dovranno essere composti da: il 70% giovani sotto i 35 anni d’età e il restante 30% dovrà avere più di 50 anni d’età, escludendo proprio la fascia d’età dove l’80% sono padri di famiglia.
In Italia i padri di famiglia sono abbandonati a loro stessi, se continua cosi nessuno di loro, riuscirà a raggiungere le marche per andare in pensione, …………. “e se fosse questo lo scopo?”.



 
Blog 7 Isole. Per segnalazioni: blog7isole@yahoo.it -- Pagina Facebook "Blog 7 Isole (Eolie) - Mettete "Mi Piace" alla Pagina e Seguiteci.

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia un Tuo Commento. (non usate turpiloquio)